Make your own free website on Tripod.com

La «tonca» di Gardin contro i privilegi dei politici  Anno 2004                 ENIO HOME PAGE 

 



INDICE>>>>

Una «tonca» memorabile, con Lucio Gardin scatenato, che ha fatto ridere a denti stretti buttando in Adige Bezzi, Monica Casata, Panizza, e tutti i politici per i privilegi. 

«El Bezzi, l´è nà all´isola de Tiberio a promuover i abeti de Malè. Che l´è come nar a Sharm el Shejk a promuovere i Laghi de Lamar!» Questo l´intervento semi-integrale letto ieri da Lucio Gardin (nella foto) in occasione della Tonca.
«Santa Lilly Gruber! Ma che bella torretta che i m´ha fat..! me par de esser en bagnino de bay watch.. de quei che passa el temp a vardar el silicone correr en qua en là... va beh.. 
(...)
Ma veniamo alla Tonca!
In questo trentino Mittel-europeo, Mittel-asiatico, Mittel-pergher, uno degli assessorati pù emportanti l´è sicuramente quel dell´artigianato.
Ora me domando, con tutti i problemi che l´artigianato el ghà ( manodopera che manca, contratti che no ghé, contributi che no i va gnanca se te i buti, l´è per quel che i se ciama contri-buti) en tutto questo, l´assessore Franco Panizza cosa falo? El pensa a cambiar le parole dell´Inno al Trentino! 
Mi me son dit, forse nol sa come passarse el temp perché i artesiani i è tutti en ferie... Enfatti, l´è vera, l´autostrada per Rimini l´era tutta na colonna de caliari, muradori e idraulici trentini che neva al mare. El Panizza l´ha mandà en ferie anca le segretarie perché così l´ha podest butarse dentro anima e corpo.. e anca en po de zervel nell´inno al trentino. 
L´ha empizà el computer del zervel, l´è entrà nel sito WWWPENSAALLEMONADE.PAT, dopo l´ha digità APRI CARTELLA, VISUALIZZA l´Inno, MODIFICA FORMATO, e el resto l´è storia recente. 
Ma cossa alo dit el Panizza de preciso? Ecco le so parole testuali: «Ormai l´Inno al trentino non ci rappresenta più!» Ma fat l´assessore all´artigianato o el direttor del coro degli alpini? E se inveze dell´Inno, quel che no ne rappresenta pù te fossi proprio ti? Gat pensà?
(...)
Quindi... Panizza, CAMBIARE! 
Anzi.. GIANNIZZERI, TONCARE!
Però, siccome mi son en Giudice magnanimo, vista la smodata passion per la musica del sior Panizza, al fine de alleggerirghe el supplizio, mentre l´acqua la ghe va per sora, ghe farem scoltar en po´ de musica!
GIANNIZZERI, TONCA! mit Musik! Und knodel!
(Parte l´inno al trentino)
Bene. E passem al prossimo! Sempre per parlar de zent che gà el bòn temp, no se pòl sorvolar su n´altro tema de scottante attualità: i viazi de rappresentanza! Questa tipica usanza trentina che al contrario dell´Inno, no la passa mai de moda. 
No passa dì che i nossi politici no i vaga en giro per el mondo a trovar i trentini all´estero, come se qua no ghe n´fosse abbastanza de trentini. Basta vardarse entorno, l´è piem de trentini! Mi no ho mai vist tanti trentini come qua da noi! Che bisogno ghè de nar en volta a zercarli? Ma lori no! I deve nar a zercarli en Canada, en Argentina.. la Berasi l´è nada perfin en Brasile! Ma digo, lasei en paze! Se i è nadi via ghe sarà en motivo! Cossa vat a romperghe le azze anca là? Stà en Val Jumela, prima che i la rada al suolo per farghe en kartodromo!
(...)
Però stamattina me son sveglià co l´idea giusta: se poderia istituir el premio "Piccione Viaggiatore 2004" 
Detto, fatto. 
E come prima edizione, st´an ho deciso de assegnar el premio "onoris causa" all´unico politico al mondo che fa pù km del Papa. El Presidente del Consiglio Provinciale Giacomo Bezzi! El nome de n´om sotto el corpo de na valis! 
El Bezzi el viazza così tant, che ogni do mesi el deve nar dal Dorigoni a farse el tagliando. Ogni 2000 km el deve cambiar l´oio sennò el brusa.
L´è nà anca en Polonia! A presenziare l´ingresso della Polonia en Europa, gnanca se l´Europa el l´avesse fatta lù! 
Ma gh´era proprio bisogn de nar a testimoniar l´ingresso della Polonia en Europa? E se nol neva a testimoniar, la Polonia enveze che nar en Europa cosa fevela? La neva a Rimini ensieme ai artesiani trentini?
Tra l´altro, l´è meio che el Bezzi el se compra en satellitare per la macchina, perché nell´ultimo viazo, sarà per el parabrezza sporc, sarà sta per la nebbia, l´ha sbaglià l´uscita dell´autostrada e enveze che nar en Europa l´è finì en Cina. 
O forse l´è perché la Cina l´ha deciso de entrar en Europa, cossa vot saver?
Comunque sia, quando i cinesi i l´ha vist i s´è tant divertidi, perché lù l´ha dit: «In Cina hanno molto riso!» 
(...)
A uno che el guadagna vinti milioni al mes e l´è abituà a girar el mondo, cosa se pol regalarghe de pù salutare, che na vacanza termale dentro l´Ades? 
Però, siccome mi son en Giudice magnanimo, ho deciso che stavolta le spese de trasferta per le terme ghe le paghem noi volentieri!
GIANNIZZERI TONCA! 
Che dopo aver festeggià l´ingresso della Polonia in Europa, festeggem l´ingresso del Bezzi nell´Ades!
Però, siccome mi son en Giudice magnanimo, ho pensà: «Pol bastar na tonca sola per el Bezzi?» Eh? Vedo che stasera sen en tanti ad esser magnanimi eh? Però stavolta l´argomento no l´è i Tour around the world, ma se possibile, qualcos de ancor pù assurdo, e parlo dell´assunzione della so segretaria personale a tempo indeterminato, che altri no l´è che na dipendente della so ditta privata. Così ades enveze de stipendiarla lu, el la paga coi nossi soldi...
(...)
Tra l´altro, la cosa davvero grave, l´è che con questa assunzion el Bezzi l´ha creà en terribile precedente! 
Perché el prossimo Presidente per no esser da meno, l´assumerà i so parenti giardinieri a tempo indeterminato, e quel dopo l´assumerà la sposa come cancelliere a tempo indeterminato, e quel dopo l´assumerà el cognà a tempo indetermiato.. e savé cosa vol dir questo? Che tra 50 anni, a Palazzo ghé sarà i fiòi dei fiòi dei fiòi de quei che ghé adess! Concittadini! Non ci resta che sperare nella contraccezione!
(...)
Però, siccome mi son en Giudice magnanimo, per no farlo sentir sol, stavolta nella gabbietta ghe metto dentro anca la so segretaria personale, la Monica Casata, che grazie al Bezzi la s´è Accasata! Così, visto che lù en uffico nol ghé mai, almen i se fa compagnia en tel´acqua.
GIANNIZZERI TONCA! A tempo "indeterminato"!
(...)
Sicuramente averé let sui giornali quella storia dei privilegi dei consiglieri provinciali.. che en t´en moment dove tutti doven tirar la cinghia, lori la cinghia i molla! Anzi, no i la gà gnanca.. i se mette direttamente le braghe co l´elastico!
Ecco, mi penso che do paroline su sta zent bisogna spenderle. Na volta tanto, sem noi che spende! 
Ricorderè che prima delle votazion i aveva promes alla popolazion che i averia rinucià ai privilegi. Però, dopo che i è stadi eletti, come ela come no ela, i ghà avù come n´amnesia. L´è come se ghe fosse mancà el fosforo a tutti i zerveletti ensieme! I s´è trasformadi en na specie de triangolo delle Bermude dove è sparì tutti i buoni propositi.
E così, ades, ogni volta che i se trova a Palazzo i se accorze che ghe manca qualcos, e i ne lo mette sulle spese a noi. Na volta ghe manca el portaborse, el dì dopo el "fondo-consulenze", dopo el "fondo-comunicazione" dopo el "fondo-vacanze", dopo el "fondo-tinta" Ma sol la Berasi. 
E i se aggancia l´indennità.. e i se aumenta le spese de trasferta.. Oh! Ma cossa sente noi? El vos bancomat personale? Ma digo, 5 minuti de vergogna, no? E metterghe en po´ pù de tabac nelle sigarette che fume?! 
Proprio qualche dì fa i è vegnudi fòra con l´ultima R.d.P. Riforma Del Pit! «Una proposta che prevede di maturare il vitalizio fin dal primo anno, e senza un limite prefissato» El savé che cosa vol significa? Che en confronto a zent del genere, quei che rapina le banche coi taglierini l´è delle personcine a modo!
L´ultimo fondo che i ha volest, l´è sta per «un nuovo tecnico che elabori elementi informativi per l´attività degli organi consigliari» Ma cos´ave bevù? Se l´attività degli organi consigliari l´è questa, voi pù che de´n tecnico g´avé bisogn de´n Tour operator!
Però.. l´è vera, i consiglieri i l´ha fatta sporca, ma tuttavia, siccome mi son en Giudice magnanimo, penso sia giusto narghe encontro.. co´n camion! No, scherzo. Allora; cari consiglieri, pòl capitar de desmentegarse na promessa fatta, no l´è che uno el debba tegnirse en ment tutte le monade che el dis per farse elegger. Però, se g´avé problemi de memoria, basta parlar! Per dirla co´n sillogismo:
Per la memoria, serve el fosforo. El fosforo l´è dentro nei pesati! I pesati i è dentro l´Ades! Conclusione: Per la memoria bisogna entrar nell´Ades! E perciò...
GIANNIZZERI TONCA! Che il fosforo vi pervada!»
(...)
Mentre la gente torna nelle proprie umili dimore parte la canzone di Antonello Venditti «In questo mondo di ladri». Baci, abbracci, qualcuno cade nell´Adige e el nega. E domani è un altro giorno.di STEFANO PIFFER
Ironico, graffiante, irriverente Lucio Gardin. Il comico roveretano ha trasformato la tradizionale "Tonca" in un grande spettacolo e il pubblico lo ha ripagato con applausi calorosi. Nella rievocazione della pena inflitta nel 14mo secolo ai bestemmiatori, Gardin ha puntato il dito contro i politici di casa nostra. 
È partito "saccagnando" l´assessore all´artigianato Franco Panizza, reo di essersi concentrato, in un periodo di grossi problemi, su una cosa ritenuta meno fondamentale, la modifica dell´Inno al Trentino. («l´ha empizà el computer del zervel, l´è entrà nel sito www.pensaallemonade.pat!»). E dall´altoparlante sono pure partite le note dell´inno al momento di toncare il figurante che rappresentava gli imputati (l´immarcescibile Giorgio Vianini, che a un certo punto sembrava sul punto di essere portato via dagli impetuosi flutti dell´Adige).
Esilarante anche il secondo atto dedicato al presidente del consiglio provinciale Giacomo Bezzi, messo idealmente a mollo sia per i viaggi ritenuti spesso inutili («l´è nà all´isola de Tiberio a promuover i abeti de Malè (...) che l´è come nar a Sharm el Shejk a promuovere i Laghi de Lamar!»), sia per aver assunto a tempo indeterminato nell´ufficio stampa una dipendente delle sue società. E contro il pericolo di nepotismo la soluzione proposta dal "comico-inquisitore" è una sola, la contraccezione.
Infine, nella Tonca dei record sono finiti tutti i politici del consiglio provinciale, gli stessi che avevano promesso di rinunciare ai privilegi. «Cossa sente noi? El vos bancomat personale?». E giù applausi, che si moltiplicano quando dagli altoparlanti vengono diffuse le note de «In questo mondo di ladri», anche se l´intenzione del mattatore roveretano era quella di concludere con un brano di Masini, inutile ricordare il titolo...
A fine esibizione, tolto il parruccone, Gardin confida: «Ho taciuto molte cose cattive, temo che già così qualcuno se la sia legata al dito. Il pubblico credo si sia divertito, non ho parametri di misura rispetto al mio maestro Castelli, però, se riesco ad arrivare alla macchina senza essere menato, vuol dire che è andata tutto bene».


Arrivederci al prossimo anno il 2005

INDICE